preloader

Diagnosi

Dopo una prima visita si può giungere ad una diagnosi immediata e ad un piano di trattamento, con relativo preventivo, solo nei casi semplici con patologie limitate e con l’aiuto di esame RX bite-wing. Ad esempio presenza di piccole carie limitate e necessità di effettuare una igiene professionale per prevenzione oppure limitato sanguinamento gengivale (gengivite).

Nei casi più complessi si può giungere ad una diagnosi soltanto dopo aver provveduto ad una riabilitazione igienica-orale, con istruzione di igiene e motivazione, e con l’effettuazione di esami RX grafici: FULL endorale, ortopantomografia (OPT) e, se necessaria, CBCT (TAC CONE BEAM), il tutto dopo aver effettuato in prima visita un esame accurato del cavo orale, con l’ausilio costante della sonda parodontale per la valutazione di eventuali problematiche delle gengive, del legamento e dell’osso di supporto per una diagnosi di parodontite, per giungere poi alla visita di rivalutazione che permetterà di fare una diagnosi certa e di procedere ad un piano di trattamento che contempli la conservazione degli elementi dentali ove essa si renda possibile, per evitare gli impianti che saranno di grande aiuto solo nei casi veramente necessari.